Soggetto Gestore SAC.

Il SAC delle Serre Salentine è un'aggregazione territoriale che ha l'obiettivo di valorizzare e gestire in modo integrato e partecipato le risorse ambientali e culturali dei 16 Comuni aderenti (Poggiardo, Botrugno, Cursi, Maglie, Miggiano, Minervino di Lecce, Montesano Salentino, Nociglia, Ruffano, San Cassiano, Sanarica, Scorrano, Specchia, Spongano, Supersano, Surano). Il SAC delle Serre Salentine è caratterizzato dalla capacità di coniugare, in un unico sistema, gli aspetti peculiari dell'area, rappresentati dall'insieme di beni ambientali e culturali, dal paesaggio agrario e dalla tipicità artigianale e agroalimentare, proponendosi come modello paradigmatico del Salento.
Un'idea forza che coniuga insieme contenuto e contenitore, e dalla quale scaturiscono i quattro principali asset del patrimonio del SAC delle Serre Salentine:

  • le Serre ed il Bosco Belvedere – Parco dei Paduli
  • le aree archeologiche
  • il paesaggio rurale e della pietra
  • i Sistemi museali.

Il Comune capofila è Poggiardo e per la governance del SAC, i Comuni aderenti hanno sottoscritto apposita Convenzione ex art.30 del T.U.E.L. ed hanno individuato, nell'Associazione tra enti locali denominata C.E.A - Centro di Educazione Ambientale delle Serre Salentine, il Soggetto Gestore del SAC, al quale gli stessi Comuni partecipano in qualità di associati.
La natura di "Soggetto conferitario" dei beni, consente ai Comuni di conferire i beni direttamente al Centro di Educazione Ambientale che, ai sensi dell'art. 115 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, assicura la gestione diretta dei servizi erogati; nel caso di affidamento a terzi, il Centro di Educazione Ambientale delle Serre Salentine utilizza le procedure di evidenza pubblica previste dalla normativa vigente.
Il C.E.A, in qualità di Soggetto Gestore, nell'ambito della complessiva attività affidatagli, svolge funzioni connesse a:

  • gestione dei beni e delle attività componenti il patrimonio del Sistema Ambientale e Culturale e dei servizi e della attività indicate nella Proposta del Sistema Ambientale e Culturale delle Serre Salentine, anche mediante la sottoscrizione di protocolli d'intesa con altri partner privati successivamente individuati;
  • gestione unitaria e centralizzata dell'accoglienza turistica destinata alla fruizione del patrimonio del Sistema Ambientale e Culturale, nel rispetto del protocollo d'intesa sottoscritto con Puglia Promozione;
  • gestione di servizi connessi ed ausiliari alla fruizione dei beni componenti il Sistema Ambientale e Culturale, anche mediante l'utilizzo di procedure ad evidenza pubblica per l'individuazione di soggetti cui affidare i servizi aggiuntivi;
  • progettazione ed organizzazione di eventi e manifestazioni legate alla promozione del patrimonio ambientale e culturale proprio del Sistema e coordinamento ed armonizzazione di tali attività con quelle già esistenti e realizzate dalle Amministrazioni aderenti;
  • gestione coordinata della comunicazione istituzionale connessa alla promozione del territorio, alle attività delle Amministrazioni aderenti, al Sistema Ambientale e Culturale, nonché alle informazioni relative all'attrattività dei turisti;
  • progettazione, produzione e distribuzione del materiale promozionale, informativo, divulgativo e didattico legato al Sistema Ambientale e Culturale, nel rispetto del protocollo d'intesa sottoscritto con Puglia Promozione;
  • gestione dei sistemi hardware, software e degli strumenti ed apparati promo-pubblicitari legati alle attività di promozione;
  • coordinamento, sviluppo ed armonizzazione dei programmi di sviluppo territoriale e delle attività promosse e/o realizzate nei settori propri del Sistema Ambientale e Culturale;
  • coordinamento e progettazione di interventi e progetti a valere su risorse Europee, Nazionali e Regionali, connessi con le attività e le finalità proprie della convenzione;
  • progettazione, elaborazione ed erogazione di interventi formativi e didattici, finanziati a valere su risorse Europee, Nazionali e Regionali, autonomamente finanziati e di formazione continua dei dipendenti delle amministrazioni aderenti;
  • progettazione e realizzazione di interventi di sensibilizzazione e promozione delle tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile.